© BiASA, Collezione Lanciani, Roma XI 32/39352

È stato appena pubblicato il secondo volume della collezione Studia Academiae Belgicae. Questo volume presenta i risultati del colloquio « Ricerche Archeologiche alla Foce del Tevere » che si è tenuto dal 18 al 20 dicembre 2018 a Roma e a Ostia: questo incontro ha offerto a giovani ricercatori l'opportunità di far conoscere alla comunità scientifica le proprie ricerche sull'antica città di Ostia e il territorio circostante.

Gli atti si articolano in quattro parti: l'urbanistica e il territorio di Ostia; le attività edilizie, dalla progettazione alla decorazione; la religione; la ceramica e il vetro.

Gli articoli presentati evidenziano nuove prove, nuovi strumenti analitici, nuovi approcci e nuove questioni. Gli autori dei contributi hanno utilizzato le più recenti tecnologie o offrono nuove interpretazioni della documentazione d'archivio, che resta una fonte preziosa di informazione, spesso inedita. L'ampiezza e la portata delle analisi sono notevoli, dall'identificazione molecolare dei pigmenti allo studio di vaste aree del territorio di Ostia con metodi di remote-sensing. Ampio è anche l'arco cronologico, dalla fine del VI-V secolo a.C. fino al V-inizio del VI secolo d.C.

Questo secondo volume della collezione Studia Academiae Belgicae sarà presentato all'Academia Belgica il prossimo 28 settembre.