Borsa dell'Academia Belgica/Fondation Périer-d'Ieteren in storia dell'Arte e conservazione-restauro del patrimonio

Bando, scadenza iscrizioni mezzanotte del 23 dicembre 2020, condizioni di ammissibilità

La storia dell'arte degli antichi Paesi Bassi meridionali è caratterizzata da intensi scambi con l'Italia. Dall'inizio del Cinquecento Roma esercitò una grande forza di attrazione sugli artisti del Nord Europa, che intrapresero il viaggio in Italia per poi rientrare nei loro paesi e arricchire le tradizioni locali. Mentre alcuni percorsi sono noti, molti altri non sono stati ancora oggetto di uno studio approfondito.

Dall'altra parte, l'Italia e il Belgio sono stati pionieri nello sviluppo dei fondamenti teorici della conservazione e del restauro del patrimonio artistico, come si sono sviluppati a partire dalla seconda metà del XX secolo. Ancora oggi i due paesi svolgono un ruolo essenziale nella riflessione sui metodi di restauro delle opere antiche.

Grazie al sostegno della Fondation Périer-D'Ieteren e in collaborazione con essa, l'Academia Belgica è lieta di annunciare la creazione di una nuova borsa di ricerca annuale allo scopo di studiare uno o più artisti dei Paesi Bassi meridionali dei tempi moderni (XVI-XVIII secolo) la cui produzione fu influenzata dall'Italia, in qualsiasi disciplina (disegno, miniatura, pittura, scultura, arazzi, architettura), ovvero lo studio comparativo degli atteggiamenti dei due paesi verso gli interventi di conservazione e restauro.

Logo fondazione

Jan Massys, Suzanne et les Vieillards, inv. 2548. © Royal Museums of Fine Arts of Belgium, Brussels. J. Geleyns - Art Photography.

Bibliotheca Cumontiana: Doura-Europos (Scripta Minora 7)

DouraQuesto volume raccoglie tutti gli articoli di Franz Cumont (1868-1947) sugli scavi di Doura-Europos: 49 testi in tutto, con oltre 90 foto e disegni. Pubblichiamo qui, per la prima volta, il testo francese che Cumont inviò all'amico Mikhaïl Rostovtzeff dell'Università di Yale per il "rapporto finale" sul mitreo di Doura, un rapporto mai pubblicato finora. Questo volume fa parte degli Scripta Minora, una sottoserie della Bibliotheca Cumontiana che raccoglie l'edizione o la riedizione di opere scelte del famoso antichista e storico belga delle religioni.

Esso contiene, in inglese, un'introduzione storiografica e critica dello specialista di storia sociale e religiosa del Vicino Oriente, Ted Kaizer, che analizza la metodologia utilizzata da Cumont nel contesto scientifico del suo tempo e l'importanza degli scavi di Doura per la nostra conoscenza dell'antica Siria. Questa introduzione, inoltre, fornisce un aggiornamento bibliografico, evidenziando le pubblicazioni più importanti che integrano o aggiornano il lavoro di Cumont. Nel volume è presente anche un indice tematico, nonché un indice di autori antichi e moderni.

Danny Praet è professore di filosofia antica e storia del cristianesimo all'Università di Gent e redattore della collana Scripta Minora della Bibliotheca Cumontiana. Ted Kaizer è professore di storia e cultura romana alla Durham University. Annelies Lannoy è una ricercatrice post-dottorato presso FWO-Vlaanderen e professore invitato presso l'Università di Gent per corsi di storia delle religioni

Doura-Europos, D. Praet, T. Kaizer, A. Lannoy (eds.), Bibliotheca Cumontiana - Scripta Minora (BICUMI 7); 90 b/w ill., 150 x 235 mm, 2020 ; ISBN: 978-94-92771-38-4.

Distributore esclusivo: Brepols Publishers – www.brepols.netinfo@brepols.net

 

 

 

In seguito alle disposizioni previste dal DPCM del 4 novembre 2020, la biblioteca dell'Academia Belgica sarà chiusa al pubblico esterno dal 6 novembre 2020 fino a nuovo avviso. Tutte le precedenti prenotazioni per questo periodo sono annullate

Borse di ricerca AB-FWO & AB-FNRS

Borse di ricerca postdoctorale di sei mesi

Grazie al sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e del Fonds de la Recherche Scientifique (FNRS), l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna due borse di ricerca ogni anno per un soggiorno di sei mesi presso l'Academia Belgica di Roma.
 

Condizioni di ammissibilità:

  • essere ufficialmente associati a un'università belga fiamminga o francofona;
  • aver ottenuto un diploma di 3° ciclo (dottorato) al massimo da 12 anni nel momento della presentazione della domanda;
  • essersi distinti per l'eccellenza dei risultati;
  • presentare un progetto di ricerca originale che si estenda per i sei mesi di permanenza a Roma.

La priorità è data ai ricercatori o ricercatrici che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.
 

Le borse di studio includono:

  • alloggio gratuito in camera singola con bagno / doccia presso l'Academia Belgica durante il periodo considerato;
  • indennità di soggiorno di € 750 al mese durante il periodo in esame;
  • un rimborso fisso di € 180 per le spese di viaggio Belgio-Roma / Roma-Belgio.

Le borse non forniscono coperture assicurative individuali e professionali. Si consiglia vivamente ai candidati di verificare con le autorità del proprio istituto le misure da intraprendere in merito.
 

Documenti da allegare alla domanda:

  • il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
  • una lettera di raccomandazione di raccomandazione delle autorità della propria istituzione o facoltà.

Il modulo e la lettera di raccomandazione devono essere inviati a segreteria@academiabelgica.it entro e non oltre il 18 ottobre 2020. I risultati saranno comunicati entro la metà del mese di novembre.

Per maggiori informazioni: info@academiabelgica.it

Al fine di rispondere al meglio alla situazione sanitaria dovuta al Covid-19 e per garantire la sicurezza di tutti all'interno dell'Academia Belgica, sono state adottate delle misure speciali in conformità con le raccomandazioni delle autorità italiane. Vedi: protocollo residenza - protocollo biblioteca.

Invitiamo inoltre tutti i nostri residenti a consultare il sito web degli Affari esteri del Belgio prima di intraprendere il loro viaggio in Italia.

Symposium Academiae Belgicae

Dal 2020, l'Academia Belgica offre annualmente la possibilità a un ricercatore/una ricercatrice post dottorato di organizzare presso la sua sede un colloquio internazionale. Il prossimo colloquio si terrà nell'autunno del 2021.

Condizioni di ammissibilità:

  • Chi presenta la domanda deve essere un ricercatore/una ricercatrice post dottorato ed essere ufficialmente collegato/a a un'università, scuola superiore o istituto scientifico belga.
  • Chi presenta la domanda deve aver soggiornato presso l'Academia Belgica negli ultimi tre anni accademici come ricercatore laureato/ricercatrice laureata del 2 ° o 3 ° ciclo o come borsista post dottorato.
  • L'argomento del colloquio deve riguardare le ricerche che il candidato / la candidata ha svolto presso l'Academia Belgica.
  • Il comitato organizzatore del colloquio deve essere composto da almeno un membro ufficialmente collegato a un'università, scuola superiore o istituto scientifico belga e da un membro ufficialmente collegato a un'università, accademia o istituto di ricerca italiano o straniero con sede in Italia.

Sarà data priorità alle proposte nel campo della storia, dell'archeologia, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e della storia delle lettere.

L'Academia Belgica mette a disposizione :

  • Una sala conferenze attrezzata (compresa la possibilità di ospitare relatori in videoconferenza; massimo due giorni) gratuitamente.
  • Cinque camere per gli oratori (massimo 3 notti).
  • La possibilità di pubblicare gli atti del colloquio nella nuova collezione dell'istituto (Studia Academiae Belgicae) previo peer-reviewing e approvazione del Consiglio Scientifico dell'Academia Belgica.

L'Academia Belgica offre inoltre :

  • Un pranzo per gli oratori
  • Le pause caffé (massimo due giorni)

Presentazione dei progetti e procedura di selezione :

  • Il richiedente presenta una proposta utilizzando il modulo specifico (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato), accompagnato da una lettera di raccomandazione di due professori, uno dei quali docente in un'università o scuola superiore belga e l'altro in un'università o scuola superiore straniera.
  • Il modulo compilato deve essere inviato a direttore@academiabelgica.it entro e non oltre il 15 novembre 2020.
  • La selezione del progetto è garantita dal Consiglio Scientifico dell'Academia Belgica. I risultati saranno comunicati al più tardi entro il 15 dicembre 2020.

Borse - Stipendia Academia Belgicae

Borse di ricerca da uno a tre mesi

Con il sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e della Fédération Wallonie-Bruxelles, l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna borse di ricerca per un soggiorno a Roma di durata variabile da uno a tre mesi.
 

Condizioni di ammissibilità:

  • essere ufficialmente associati a un'università, scuola di specializzazione o istituto scientifico belga;
  • aver conseguito un diploma di 2 ° o 3 ° ciclo (master, dottorato);
  • essersi distinti per l'eccellenza dei risultati;
  • presentare un progetto di ricerca che giustifichi un soggiorno a Roma per il periodo richiesto.

La priorità viene data ai ricercatori o ricercatrici che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.
 

Le borse di studio includono:

  • Per il ricercatore o la ricercatrice che continuerà a beneficiare della propria remunerazione corrente durante il soggiorno:
    • alloggio gratuito in camera singola con bagno / doccia presso l'Academia Belgica durante il periodo considerato.
  • Per il ricercatore o la ricercatrice che non riceve alcun compenso :
    • alloggio gratuito in camera singola con bagno / doccia presso l'Academia Belgica durante il periodo considerato;
    • indennità di soggiorno di € 700 al mese durante il periodo in esame;
    • un rimborso fisso di € 180 per le spese di viaggio Belgio-Roma / Roma-Belgio.
  • Le borse non forniscono coperture assicurative individuali e professionali. Si consiglia vivamente ai candidati di verificare con le autorità del proprio istituto le misure da intraprendere in merito.

 

Documenti da allegare alla domanda:

  • il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
  • una lettera di raccomandazione di un professore che insegni in un’università o in una scuola di specializzazione belga.

Il modulo e la lettera di raccomandazione devono essere inviati a segreteria@academiabelgica.it entro e non oltre il 18 ottobre 2020. I risultati saranno comunicati entro la metà del mese di novembre.

Per maggiori informazioni: info@academiabelgica.it