La residenza e la biblioteca dell'Academia Belgica saronno chiuse dal 1° al 31 agosto.

LAVORI IN CORSA - Presentazione del progetto di residenza di Sofia Boubolis

 

Lavori in corsa img© Academia Belgica

Mostra 23/06 – 20/07

Lavori in corsa presenta il progetto di Sofia Boubolis, artista in residenza grazie al sostegno di Wallonie-Bruxelles International. Le sue ricerche plastiche sono frutto di riflessioni sui limiti formali del disegno, ma anche sulle nozioni simboliche del paesaggio come frammenti, ritagli di uno spazio visibile.

Nell'antica Roma l'augure esamina e interpreta il volo degli uccelli e gli elementi della natura nello spazio che ritaglia nell'aria con il suo lituus. L'arte della contemplazione rinvia a questo spazio rettangolare, il templum, delimitato nel cielo e soggetto all'attenta osservazione dell'oracolo. In alcuni libri di divulgazione scientifica sono chiamate "visione d'artista" le illustrazioni documentarie che evocano scene invisibili ad occhio nudo. La "visione d'artista", utilizzata nei campi di applicazione come l'archeologia, l'astrofisica o la biologia, rappresenta luoghi di cui non possiamo essere testimoni.

Presentando sia la sua dipendenza dalla scienza sia ciò che la oppone radicalmente alla conoscenza tangibile, la "visione d'artista" svela un lembo di mondo da dove ci si aspetta un'infinità di immagini.

La mostra può essere visitata fino al 20 luglio dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 16:00 o su appuntamento (contattare info@academiabelgica.it).

 


 

CHRISTINE MULLER VINCITRICE DEL PREMIO FOCUNA-ACADEMIA BELGICA

 

Christine Muller© Luc Muller

 

Dopo Stéphane Ghislain Roussel nel 2020, l'Academia Belgica è lieta di accogliere questo mese Christine Muller, vincitrice della borsa lussemburghese di ricerca e creazione per autori, drammaturghi, illustratori e sceneggiatori.

Durante il suo soggiorno Christine Muller intende proseguire le sue ricerche sulla dissidenza e l’attivismo italiani, e più precisamente su Nadia Desdemona Lioce, affiliata delle Brigate Rosse. La ricerca storica e la raccolta di testimonianze contemporanee di movimenti che rivendicano l'uso della violenza, serviranno da ispirazione per il suo lavoro teatrale, che assumerà la forma di una narrazione semi-romanzata.

Laureata all'Universidade Catolica Portuguesa di Lisbona, Christine Muller ha studiato recitazione al Théâtre des Quartiers d'Ivry di Parigi e al Conservatoire de la Ville del Lussemburgo. Recentemente la vincitrice, in collaborazione con Aude-Laurence Biver e Laure Roldàn, ha diretto La rue des Fleurs n’existe pas al Grand Théâtre de la Ville del Lussemburgo. Christine Muller si è esibita come attrice in vari teatri, tra cui il Centaur Theatre, il Kasemattentheater e il Clavel Theatre.

 


 

NICHOLAS LENS, NUOVO ARTISTA IN RESIDENZA DELL'ACADEMIA BELGICA

 

Nicholas Lens© Charlie de Keersmaecker

 

Da settembre 2021 e grazie al sostegno del Kunsten en Cultureel ergoed Vlaanderen, l'Academia Belgica accoglierà l'artista Nicholas Lens in residenza per cinque mesi. Nicholas Lens ha intenzione di dedicarsi alla composizione della sua trance chamber opera, ispirata dai ricordi d'infanzia e dai riti religiosi della sua educazione.

Nicholas Lens, nato a Ypres, è un compositore di musica contemporanea il cui lavoro si focalizza principalmente sulla composizione d'opera. Il suo lavoro è pubblicato da Schott Music and Mute Ltd e distribuito da Deutsche Grammophon, Universal Music e Sony/BMG.

La sua mini trance opera intitolata L.I.T.A.N.I.E.S è stata pubblicata da Deutsche Grammophon nel dicembre 2020. Questa è la seconda collaborazione di Lens con Nick Cave. In precedenza i due artisti avevano prodotto insieme Shell Shock, presentato in anteprima all’Opéra royal La Monnaie-De Munt di Bruxelles nel 2014 ed eseguito alla Conferenza della Pace di Parigi 2018 con Radio France e Arte.

 


 

OPEN CALL: Candidature per borse di ricerca 2022

 

Open Call Fellowship© Academia Belgica / Monkey’s Lab

 

1. STIPENDIA ACADEMIAE BELGICAE

Borse di ricerca da uno a tre mesi

Con il sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e della Fédération Wallonie-Bruxelles, l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna borse di ricerca per un soggiorno all’Academia Belgica a Roma di durata variabile da uno a tre mesi, in forma prioritaria per dei ricercatori o ricercatrici che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.

Per condizioni e maggiori informazioni: Borse


Come fare la domanda di borsa?

Prima del 18 settembre 2021, i candidati per la borsa Stipendia Academiae Belgicae devono inviare i seguenti documenti a l’indirizzo segreteria@academiabelgica.it:

  • il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
  • una lettera di raccomandazione di un professore che insegni in un’università o in una scuola di specializzazione belga.
     

I risultati saranno comunicati nel corso del mese di ottobre 2021.

 

2. BORSE DI RICERCA AB-FWO & AB-FNRS

Borse di ricerca post-dottorale di sei mesi

Grazie al sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e della Fonds de la Recherche Scientifique (FNRS), l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna due borse di ricerca ogni anno per un soggiorno di sei mesi presso l'Academia Belgica di Roma, in forma prioritaria a dei ricercatori o ricercatrici post-dottorale che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.

Per condizioni e maggiori informazioni: Borse


Come fare la domanda di borsa?

Prima del 18 settembre 2021, i candidati per la borsa FWO-FNRS devono inviare i seguenti documenti a l’indirizzo segreteria@academiabelgica.it:

  • il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
  • una lettera di raccomandazione delle autorità della propria istituzione o facoltà.
     

I risultati saranno comunicati nel corso del mese di ottobre.

OPEN CALL: Candidature per borse di ricerca 2022

 

Open Call Fellowship

 

1. STIPENDIA ACADEMIAE BELGICAE

Borse di ricerca da uno a tre mesi

Con il sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e della Fédération Wallonie-Bruxelles, l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna borse di ricerca per un soggiorno all’Academia Belgica a Roma di durata variabile da uno a tre mesi, in forma prioritaria per dei ricercatori o ricercatrici che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.

Per condizioni e maggiori informazioni: Borse


Come fare la domanda di borsa?

Prima del 18 settembre 2021, i candidati per la borsa Stipendia Academiae Belgicae devono inviare i seguenti documenti a l’indirizzo segreteria@academiabelgica.it:

  • il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
  • una lettera di raccomandazione di un professore che insegni in un’università o in una scuola di specializzazione belga.
     

I risultati saranno comunicati nel corso del mese di ottobre 2021.

 

2. BORSE DI RICERCA AB-FWO & AB-FNRS

Borse di ricerca post-dottorale di sei mesi

Grazie al sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e della Fonds de la Recherche Scientifique (FNRS), l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna due borse di ricerca ogni anno per un soggiorno di sei mesi presso l'Academia Belgica di Roma, in forma prioritaria a dei ricercatori o ricercatrici post-dottorale che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.

Per condizioni e maggiori informazioni: Borse


Come fare la domanda di borsa?

Prima del 18 settembre 2021, i candidati per la borsa FWO-FNRS devono inviare i seguenti documenti a l’indirizzo segreteria@academiabelgica.it:

  • il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
  • una lettera di raccomandazione di un professore che insegni in un’università o in una scuola di specializzazione belga.
     

I risultati saranno comunicati nel corso del mese di ottobre.

 


 

Le modernisme des années 30 en Belgique et les rapports entre l’État et les architectes dits ‘modernistes’ de l’époque. Conferenza di Iwan Strauven (ULBruxelles) - organizzata dall’Academia Belgica nell’ambito del progetto di ricerca L'edificio e i mobili originali dell'Academia Belgica. Una testimonianza unica di una collaborazione italo-belga in fase di studio.

 

01 Victor Bourgeois_Postchequegebouw Lokettenhal (c) Maxime Delvaux - webVictor Bourgeois, Postchequegebouw Lokettenhal © Maxime Delvaux

 

Conferenza online, 24 giugno
18:00

In questa conferenza Iwan Strauven propone di rileggere criticamente e alla luce delle ultime ricerche, il capitolo dedicato al Belgio in The Monumental Era. European Architecture and Design 1929-1939 di Franco Borsi, pubblicato nel 1987. L'obiettivo è chiarire il rapporto tra lo Stato belga e gli architetti cosiddetti moderni e tracciare possibili parallelismi (o addirittura collegamenti) con la situazione in Italia nello stesso periodo . Strauven procederà spiegando alcuni casi studio: i padiglioni belgi alle mostre di Parigi (Henry van de Velde e J.J. Eggericx) e di New York (Henry van de Velde, Raphaël Verwilghen e Victor Bourgeois), l'Office des Chéques Postaux di Bruxelles (Victor Bourgeois) o il concorso per la Biblioteca nazionale al Botanique nella medesima città.

La conferenza si terrà in francese.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link : https://zoom.us/j/9266220446?pwd=d0dRbHRrT3RwaE5RQjBvZ1dQc3FEdz09
ID riunione: 926 622 0446
Passcode: UdxDa1

 


 

Autobiografia: il dispendio di sé, l’eccesso. XX incontro dell’Osservatorio scientifico della memoria autobiografica scritta, orale, iconografica.

 

mnemosyneHardcover (detail) of Mnemosyne o la costruzione del senso n° 13 Autobiographie / Convivium, Nourriture-Frankenstein, Vampirisme, 2020, Presses Universitaires de Louvain.

 

Colloquio online: 30 giugno - 2 luglio 2021

Organizzato da Mediapolis.Europa ass. cult, in collaborazione con l’Academia Belgica, e Mnemosyne, rivista scientifica sull’autobiografia - Presses universitaires de Louvain.

L’incontro, a carattere interdisciplinare, prevede una trentina di interventi che intendono indagare sul rapporto fra il racconto autobiografico come espressione dell’andare al di là, perseguire l’estremo e il concetto di limite, di eccesso.

Il colloquio si terrà in inglese, francese, italiano e spagnolo.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link

30.06.2021
https://zoom.us/j/94173101363?pwd=bnVLN09JNDh3OGJGRWFBSUpIeU40UT09
ID riunione: 941 7310 1363
Passcode: UdxDa1

01.07.2021
https://zoom.us/j/98016354583?pwd=QVJZUWRjWWFXcUMvc0JBbFhhdE9zdz09
ID riunione: 980 1635 4583
Passcode: UdxDa1

02.07.2021
https://zoom.us/j/91229812105?pwd=aUZFcDNTU21XSFpRam5jcTdlcHlhUT09
ID riunione: 912 2981 2105
Passcode: UdxDa1

CANDIDATURE PER BORSE DI RICERCA
 

1. STIPENDIA ACADEMIAE BELGICAE

Borse di ricerca da uno a tre mesi

Con il sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e della Fédération Wallonie-Bruxelles, l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna borse di ricerca per un soggiorno all’Academia Belgica a Roma di durata variabile da uno a tre mesi, in forma prioritaria per dei ricercatori o ricercatrici che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.

Per condizioni e maggiori informazioni: Borse

Come fare la domanda di borsa?

Prima del 18 settembre 2021, i candidati per la borsa Stipendia Academiae Belgicae devono inviare i seguenti documenti a l’indirizzo segreteria@academiabelgica.it:

•    il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
•    una lettera di raccomandazione di un professore che insegni in un’università o in una scuola di specializzazione belga

I risultati saranno comunicati nel corso del mese di ottobre 2021.



2. BORSE DI RICERCA AB-FWO & AB-FNRS

Borse di ricerca post-dottorale di sei mesi

Grazie al sostegno del Fonds Wetenschappelijk Onderzoek (FWO) e del Fonds de la Recherche Scientifique (FNRS), l'Academia Belgica, Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma, assegna due borse di ricerca ogni anno per un soggiorno di sei mesi presso l'Academia Belgica di Roma, in forma prioritaria a dei ricercatori o ricercatrici post-dottorale che lavorano nei settori delle scienze storiche, della storia dell'arte, della storia dell'architettura e delle lettere.

Per condizioni e maggiori informazioni: Borse

Come fare la domanda di borsa?

Prima del 18 settembre 2021, i candidati per la borsa FWO-FNRS devono inviare i seguenti documenti a l’indirizzo segreteria@academiabelgica.it:

•    il modulo di domanda compilato (in olandese o francese a seconda dell'istituzione a cui il candidato è collegato);
•    una lettera di raccomandazione delle autorità della propria istituzione o facoltà.

I risultati saranno comunicati nel corso del mese di ottobre 2021.

 

Laurent de Sutter (VUB) presenta il suo nuovo libro appena pubblicato per Giometti & Antonello “L'arte dell'ebbrezza

Webinar, 7 aprile 2021
18:00

copertina libro

 

La storia dell’ebbrezza è la storia di una fascinazione che ha sempre oscillato tra l’esaltazione romantica e la condanna scandalizzata. Eppure sono numerosi coloro che, in tutti i tempi e in tutte le culture, hanno rifiutato tale dicotomia per interrogarsi sugli effetti reali dell’alcool e sui poteri insospettabili che nasconde. Dalla Baghdad del IX secolo alla New York del XX secolo, dalla Francia medievale al Giappone dell’era Meiji, poeti, filosofi, scrittori, alchimisti e semplici bevitori hanno esplorato, in modo spesso vacillante e brillo, le conseguenze dell’ubriachezza nel campo dell’arte e in quello della scienza, in quello della politica e in quello della morale – fino a sondare il campo stesso dell’essere. Camminando in compagnia di Abu Nuwas, Nakae Cho-min, Rabelais, Dorothy Parker, Zhang Xu e molti altri, questo incontro con Laurent de Sutter, Silvia Lippi, Simone Regazzoni e François Monti in occasione della pubblicazione de "L'arte dell'ebbrezza" (Giometti & Antonello) propone un viaggio conoscitivo attraverso le trasformazioni offerte dall’ebbrezza, alla ricerca di una nuova verità che non si regga in piedi se non sbandando: una verità ubriaca, che metta in ridicolo il millenario regime poliziesco della sobrietà.

 

La conferenza si terrà in italiano e francese.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link Zoom
ID riunione: 926 622 0446
Passcode: UdxDa1

 


 

La Valle delle Accademie e la Facoltà di Architettura. Storie e cronache. Conferenza in di Federica Dal Falco (Sapienza Università di Roma) organizzato nell’ambiente del progetto di ricerca “L'edificio e i mobili originali dell'Academia Belgica. Una testimonianza unica di una collaborazione italo-belga in fase di studio”.

Webinar , 21 aprile 2021
18:00

Del-Dubbio
Enrico Del Debbio. Regia Scuola Superiore di Architettura a Valle Giulia. 1930-1932. Veduta prospettica.


La conferenza propone alcuni temi centrali della cultura progettuale italiana degli anni Trenta, assumendo come paradigma quell’approccio integrale che dall'urbanistica al design ne ha caratterizzato la concezione e le pratiche. La tesi che sottende il contributo è l’interesse scientifico, storico e documentale del progetto razionalista, che con le sue architetture in equilibrio tra tradizione e innovazione e gli arredi tra artigianato e industria, può essere definito espressione di una varietà di “stili” riconducibili ad una visione unitaria. In particolare, la conferenza sarà incentrata sulla Facoltà di Architettura ubicata nella Valle delle Accademie, snodo culturale nel cuore di Roma, tra Accademie, Ambasciate e Musei. L’edificio di Enrico Del Debbio, venne inaugurato nel 1932 ed è significativo non solo per il suo valore architettonico, ma anche per le molteplici storie e cronache legate a docenti, studenti ed eventi che ne costituiscono una memoria in divenire. La conoscenza del Razionalismo italiano e la sua diffusione, oltre ad incrementare dal punto di vista storico gli studi e le ricerche in materia, ha come fine la corretta preservazione della sua materialità, nonché il progetto di interventi di rigenerazione degli spazi interni e esterni che considerino la qualità dell'insieme in relazione al design di ogni singolo elemento.

La conferenza si terrà in italiano.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link Zoom
ID riunione: 921 2615 8732
Passcode: 019603

 


 


Attualità degli ex-residenti

Laura Di Spurio, dottore in Storia dell'Université libre de Bruxelles, ha pubblicato un’opera presso le Éditions de l'Université de Bruxelles dal titolo «Du côté des jeunes filles. Discours, (contre-)modèles et histoires de l’adolescence féminine».

Attraverso un'analisi socio-culturale della nozione di adolescenza, Laura Di Spurio ripercorre i mutamenti e la permanenza della figura dell’adolescente. Nel corso del XX secolo l'adolescenza si trasforma in una fascia di età per diventare, ben presto, uno spazio culturale, sociale e biopsicologico; diventa un principio esplicativo "per tutti". Questo nuovo modello adolescenziale è concepito da adulti intimoriti di fronte a questa giovinezza femminile, che considerano precoce, più libera e più assertiva.

Laura Di Spurio è stata residente nel 2019 presso l'Academia Belgica ed è attualmente borsista post-dottorato all'Università di Oxford.

Presentazione del libro Doura-Europos (Bibliotheca Cumontiana) tenuta da Prof. Danny Praet, Prof. Ted Kaizer e Dott.ssa. Annelies Lannoy (eds.)

 

image_newsletter1Mithras and Sol, from the Middle Mithraeum, Dura-Europos, ca. A.D. 210 © Yale University Art Gallery.

 

Conferenza online, 5 maggio
18:00

Oggetto della presentazione è l'ultimo volume pubblicato negli Scripta Minora, una sotto-collezione della Bibliotheca Cumontiana che raccoglie l'edizione, o la riedizione, di opere scelte del famoso antichista e storico belga delle religioni Franz Cumont (1868-1947).

Il libro raccoglie tutti gli articoli dello studioso sugli scavi di Doura-Europos: 49 testi e più di 90 foto e disegni. Il volume contiene anche un testo inedito che Franz Cumont inviò all'amico Mikhaïl Rostovtzeff, professore all'Università di Yale, per il suo rapporto finale sul mitreo di Doura.

Abbiamo invitato a parlare del volume i suoi due editori scientifici, Danny Praet e Annelies Lannoy, oltre a Ted Kaizer, specialista di storia sociale e religiosa del Vicino Oriente, che ha arricchito l'opera di un'introduzione storiografica e critica che analizza la metodologia di Cumont nel contesto scientifico del suo tempo e l'importanza degli scavi di Doura per la nostra conoscenza dell'antica Siria.

La conferenza si terrà in inglese.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link Zoom
ID riunione: 968 8713 8373
Passcode: 336723
 



Henry van de Velde et Nietzsche, prophètes de la modernité. Conferenza di Kévin Saladé (École nationale supérieure des arts visuels de La Cambre) - organizzata dall’Academia Belgica nell’ambito del progetto di ricerca L'edificio e i mobili originali dell'Academia Belgica. Una testimonianza unica di una collaborazione italo-belga in fase di studio.

 

image_newsletter2Les Archives Nietzsche à Weimar © Fonds Henry van de Velde – ENSAV La Cambre

 

Conferenza online, 20 maggio
18:00

L'architetto e progettista belga Henry van de Velde (1863-1957) fu, fin dall’inizio, affascinato e influenzato dal pensiero di Friedrich Nietzsche (1844-1900). Il potere profetico del filosofo tedesco risuona nei protagonisti del modernismo e van de Velde fu uno dei suoi più ferventi lettori. Sebbene non si siano mai incontrati, si avvicineranno tramite il conte Harry Kessler, che presentò van de Velde alla sorella del filosofo, Elisabeth Förster-Nietzsche. Quest'ultima affidò all'architetto belga la riqualificazione dell'Archivio Nietzsche a Weimar, un vero e proprio luogo di culto a glorificazione del filosofo. La capitale del Granducato di Sassonia-Weimar-Eisenach, custode della cultura tedesca, trovò un nuovo impulso culturale e van de Velde fu chiamato a dirigere un seminario di arti decorative. Allo stesso van de Velde fu anche commissionata un'edizione di pregio di alcune opere di Nietzsche, tra cui il famosissimo Also sprach Zarathustra (Così parlò Zarathustra). Fu in questo periodo che iniziò quel breve ma effervescente risveglio culturale, che sarebbe diventato noto come la Nuova Weimar: molti artisti e intellettuali, che affermavano di far parte dell'eredità nietzschiana, chiesero una riforma modernista della vita e delle arti. Nel 1908 van de Velde vi fondò la Grossherzoglich Sächsische Kuntsgewerbeschule Weimar (Scuola granducale di artigianato sassone), sulle cui ceneri fu poi fondata la famosa scuola del Bauhaus. Ma allo stesso tempo Elisabeth Förster-Nietzsche promosse una visione faziosa e semplicistica del pensiero del suo defunto fratello, aprendo la strada ad un recupero nazionalista, da parte dell'Italia fascista e della Germania nazista, di questo straordinario momento della storia della modernità.


La conferenza si terrà in francese.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link Zoom
ID riunione: 963 9264 2980
Passcode: 705246
 



Ricerche archeologiche a Ostia. Conferenza organizzata da M. Cavalieri (UCLouvain) e J. Richard (UNamur) in collaborazione con il Parco archeologico di Ostia.

 

image_newsletter3Ostia_Domus del Portico di Tufo (campagna 2019)

 

Conferenza online, 20 maggio
18:00

Prima colonia di Roma fondata secondo le fonti da Anco Marcio, porto dell’Vrbs, Ostia antica sarà la protagonista di un pomeriggio di studio organizzato all’Academia Belgica di Roma il 24 maggio alle ore 15. In questa occasione, il Parco archeologico di Ostia antica presenterà i risultati delle ricerche e dei lavori di restauro recentemente effettuati nelle Terme del Buticoso, un edificio felicemente noto per aver restituito pavimenti in tessellato bianco e nero di eccezionale qualità. Questo incontro offrirà inoltre l’opportunità di presentare il progetto OsTIUM – Ostia’s Transformations: Investigating an Urban Model, portato avanti dall’UCLouvain e dall’UNamur, con un focus sui risultati della campagna di documentazione realizzata nel 2019 nella Domus del Portico di Tufo, una delle più grandi dimore private finora messe in luce nella città. La giornata si concluderà con la presentazione del volume Scavi di Ostia XVII. I ritratti. Parte III. I ritratti romani dal 250 circa al VI secolo d.C., edito nel 2019 da Ilaria Romeo


La conferenza si terrà in italiano.

A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link Zoom
ID riunione: 933 8659 6737
Passcode: 047378
 



Attualità degli ex-residenti


Noël Golvers, dottore in Studi classici della KU Leuven, ha pubblicato un libro presso Brepols dal titolo «Johann Schreck Terrentius, SJ. His European Network and the Origins of the Jesuit Library in Peking».

Nell'autunno 2021, sarà organizzata dall’ Academia Belgica una conferenza sul libro tenuta dal dott. Golvers.
 



Call for Papers


Engaged Visuality: The Italian and Belgian Poesia Visiva Phenomenon in the 60s and 70s. An International Symposium organized by Maria Elena Minuto (Université de Liège; KU Leuven) and Jan De Vree (M HKA Museum, Antwerp) fifty years after Lotta Poetica foundation.

Host Institutions: Academia Belgica, Rome; Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dec 16–17, 2021.

Submissions deadline: June 30, 2021.

More informations (PDF Concept)

La biblioteca è accessibile ai ricercatori su prenotazione e l'ingresso sarà subordinato all'esibizione della Certificazione verde Covid-19. Le richieste devono essere inviate via e-mail a Pamela Anastasio, bibliotecaria, che pianificherà l'agenda (pamela.anastasio@academiabelgica.it). Nell'email indirizzata alla bibliotecaria la ricercatrice/il ricercatore includerà le seguenti informazioni: cognome, nome, istituto di appartenenza, collocazione dei libri da consultare, data e orario proposti (9-13h o 14-17h).

PROMEMORIA | L’ARTE DELL’EBBREZZA | 07.04.2021


Laurent de Sutter (VUB) presenta il suo nuovo libro appena pubblicato per Giometti & Antonello L'arte dell'ebbrezza
Webinar, 7 aprile 2021
18:00

La storia dell’ebbrezza è la storia di una fascinazione che ha sempre oscillato tra l’esaltazione romantica e la condanna scandalizzata. Eppure sono numerosi coloro che, in tutti i tempi e in tutte le culture, hanno rifiutato tale dicotomia per interrogarsi sugli effetti reali dell’alcool e sui poteri insospettabili che nasconde. Dalla Baghdad del IX secolo alla New York del XX secolo, dalla Francia medievale al Giappone dell’era Meiji, poeti, filosofi, scrittori, alchimisti e semplici bevitori hanno esplorato, in modo spesso vacillante e brillo, le conseguenze dell’ubriachezza nel campo dell’arte e in quello della scienza, in quello della politica e in quello della morale – fino a sondare il campo stesso dell’essere. Camminando in compagnia di Abu Nuwas, Nakae Cho-min, Rabelais, Dorothy Parker, Zhang Xu e molti altri, questo incontro con Laurent de Sutter, Silvia Lippi, Simone Regazzoni e François Monti in occasione della pubblicazione de "L'arte dell'ebbrezza" (Giometti & Antonello) propone un viaggio conoscitivo attraverso le trasformazioni offerte dall’ebbrezza, alla ricerca di una nuova verità che non si regga in piedi se non sbandando: una verità ubriaca, che metta in ridicolo il millenario regime poliziesco della sobrietà.

La conferenza si terrà in italiano e francese
A causa delle restrizioni per il Corona virus, questo evento sarà online. La partecipazione è gratuita utilizzando il seguente link Zoom
ID riunione: 926 622 0446
Passcode: UdxDa1

La biblioteca dell’Academica Belgica non sarà accessibile al pubblico esterno dal 15 marzo al 7 aprile 2021.

Ciclo di conferenze sull’architettura moderna belga e italiana

Primo incontro giovedì 18.03 alle 17:30

 

Housing the Nation Abroad. The Architecture and Interior Design of Belgian Diplomatic Premises

La conferenza sarà tenuta online in lingua inglese da Charlotte Rottiers e Bram De Maeyer del Dipartimento di Architettura della KU Leuven.


Link : https://zoom.us/j/91322723420?pwd=TkRXeUMvdDVkRDlPY1piQVVxZ2gydz09 (ID meeting: 913 2272 3420  Passcode: 714352)

 

 

 

Prossimi appuntamenti

21/04/2021  


La Valle delle Accademie e la Facoltà di Architettura. Storie e cronache. Conferenza in italiano di Federica Dal Falco (Sapienza Università di Roma)

20/05/2021  
Henry van de Velde et Nietzsche, prophètes de la modernité. Conferenza in francese di Kévin Saladé (École nationale supérieure des arts visuels de La Cambre)
 
24/06/2021  
Le modernisme des années 30 en Belgique et les rapports entre l’état et les architectes dits ‘modernistes’ de l’époque. Conferenza in francese di Iwan Strauven (ULBruxelles)